La produzione industriale e l’industria metalmeccanica in Polonia nel 2012

Dopo i recenti articoli riguardanti i mercati piu’ interessanti nei diversi Paesi oggi rivolgiamo la nostra attenzione alla situazione generale della produzione industriale in Polonia e forniremo alcuni dati fondamentali relativi allo sviluppo del settore metalmeccanico nel trascorso 2012.

 

La situazione generale di tutti i settori

I dati generali relativi alla produzione industriale mostrano una piccola crescita (0,9%) rispetto al precedente risultato nel 2011. Anche se è ancora classificato come un aumento, seppur minimo, il rallentamento dello sviluppo del mercato è ben visibile. Soprattutto se paragonato con la crescita nel biennio precedente, nel 2011 rispetto al 2010 ha raggiunto il livello del 7,7%.
La maggioranza dei settori è cresciuta costantemente – 21 dei 34 classificati registrano un valore positivo. L’aumento maggiore si è registrato nel settore chimico – 7%, apparecchi elettrici – 6,3%, impianti e macchinari – 5,5%. prodotti in metallo – 5,3% e cellulosa e carta – 5,1%. Tra quelli che sono diminuiti di più sono stati i mobili – giù del 9,1%, i veicoli – del 6,8% e i prodotti farmaceutici – giù del 5,7%.

Industria metallurgica

Nel paragrafo precedente abbiamo visto anche che i settori che influenzano maggiormente il mercato del metallo – macchine e impianti e prodotti in metallo hanno registrato alcuni valori decisamente positivi. Come sopra indicato le industrie metallurgiche e il comparto dell’acciaio in Polonia hanno mostrato segnali di una elevata attività. Cerchiamo di capirne un po’ di piú su ciò che realmente questi segnali rappresentano.
Il 2012 si è rivelato moderatamente un buon anno per l’industria del metallo in Polonia. L’export dei prodotti in metallo è aumentato del 5,3% rispetto al 2011. Tale crescita è stata fortemente influenzata da una notevole forte domanda nel settore della trasformazione e rivestimento del settore dei metalli e dei componenti prefabbricati metallici per il settore edile.

Questi dati sono stati sostenuti con un incoraggiante risultato in realizzazione di impianti e in ingegneria meccanica in cui la Polonia ha registrato un aumento per prima volta dal 2009 (vedi grafico sopra). Nel 2012 questa crescita è salita al 5,5% rispetto alle cifre del 2011. Secondo il GUS (Glowny Urząd Statystyczny -. Ufficio centrale di statistica) la crescita in ingegneria meccanica è stata assicurata da un aumento della domanda di macchine per impieghi speciali e di macchine agricole e forestali.

Ci sono altri due settori che devono essere presi in considerazione, mentre consideriamo la lavorazione del metallo – automotive ed elettrodomestici.

Il primo ha registrato qualcosa che può essere descritto solo come un calo significativo. La produzione complessiva in questo settore (compresi tutti i tipi di veicoli, ricambi e motori) è sceso del 6,8% rispetto all’anno precedente (si veda il grafico qui sotto per i dettagli).

Molto meglio i dati provenienti dal settore degli elettrodomestici che ha registrato una crescita che ha fatto la Polonia un grande produttore di questo settore in Europa. E’ riuscita a fornire 5,0 milioni di unita’ di lavatrici (+23%), 2,2 milioni di unità di frigoriferi e congelatori (+27%), 1 milione di unità di cucine (l’unica diminuzione – del 15%) e 3,1 milioni di unità di lavastoviglie (aumento del 6%).

Per scoprire meglio i nostri servizi e il nostro catalogo online di macchinari industriali usati non esitate a consultare il nostro sito Exapro.it.

Articoli simili:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Current day month ye@r *